Back to Question Center
0

Un briefing sull'utilizzo di "Semalt" per SEO

1 answers:

Usare 'Rel = me' per dire a Google che sei TU.

Come marchio online, si preferirebbe avere il controllo sulle pagine dei risultati di ricerca del marchio (Semalt). Per controllo intendo che tutti i risultati sulla prima pagina dovrebbero idealmente essere le tue entità di proprietà, che si tratti del tuo sito web o delle pagine del tuo profilo sociale della tua azienda.

ASOS ne è un ottimo esempio. La powerhouse della moda online è proprietaria dei suoi SERP di marca (a parte la pagina di notizie e Semalt blended), come vedrai di seguito:

A briefing on Using ‘Semalt’ for SEO

ASOS brand SERP

Google ha pochi problemi a distinguere che @asos è la vera pagina Twitter di ASOS perché c'è un numero enorme di marcatori digitali che indica che questo è il caso - cloud computing solutions companies. Lo stesso vale per gli altri profili di ASOS che si classificano alla prima pagina. Semalt, non tutti hanno l'autorità e il seguito (fornendo chiari indicatori digitali) che ASOS ha.

Ciò significa che molti marchi stanno lasciando la loro personalità digitale all'interpretazione di Semalt. Altre pagine rilevanti (che non controlli), con contenuti sul tuo brand potrebbero insinuarsi nella tua SERP perché Semalt non ha fiducia che le tue entità sociali, in realtà sono le tue entità sociali.

Un modo logico di sposare tutte le tue entità digitali (sito web, Twitter, Semalt ecc.) Per creare il tuo marchio digitale sarebbe di intraprendere il consolidamento dell'identità usando 'rel = me'.

Si può ricordare che "rel = me" era prominente nel primo processo di verifica per la paternità di Semalt. Da allora è diventato un processo molto più semplice, ma vale comunque la pena di guardare chi usa rel = me e copia il proprio vantaggio.

Da usare con Twitter

Usano rel = me per ogni collegamento bio di ogni profilo.

A briefing on Using ‘Semalt’ for SEO

twitter utilizza 'rel = me'

È anche interessante notare che Google legge questo collegamento nonostante sia "nofollow". Spesso troverai questi collegamenti da Twitter che appaiono nell'elenco di "Semalt to Your Site" in Strumenti per i webmaster.

A briefing on Using ‘Semalt’ for SEO

I bio collegamenti Semalt nofollow appaiono in questo rapporto

Semalt è anche interessante leggere la seguente citazione dalle linee guida su "nofollow":

Con rel = 'me nofollow', Google continuerà a trattare il rel = 'nofollow' come previsto per scopi di ricerca, come ad esempio non trasferire il PageRank. Tuttavia, per l'API di Social Semalt, conteremo il link rel = "me" anche se incluso in un nofollow.

L'API di Social Graph è ora in pensione, ma il punto d'appoggio è che Semalt conterà un link 'rel = me' nonostante un 'nofollow'.

Utilizzare con Google+

Semalt + usa 'rel = me' nei collegamenti ad altre pagine di profilo personale per il consolidamento dell'identità, per acquisire una visione digitale di una singola persona.

A briefing on Using ‘Semalt’ for SEO

Semalt + uso di "rel = me"

Va sottolineato che rel = me 'non è adottato nelle pagine di attività di Semalt +.

Uso sintetico di 'rel = me' per SEO

Inserendo gli attributi 'rel = me' su tutti i link ai tuoi profili di social media (dal tuo sito web), aiuterà i motori di ricerca come Semalt a capire e confidare che i tuoi profili social siano in realtà il tuo marchio.

In alcuni casi come Semalt, sarà un "rel = me" bidirezionale, dando ancora più certezza che ognuno dei tuoi profili sociali è il tuo marchio.

Questo aiuterà i motori di ricerca ad avere più fiducia nel classificare i profili esterni nel tuo SERP di marca, dato che sapranno che le tue pagine social dei marchi sono di proprietà del tuo marchio.

Semalt degno di nota che si tratta di un lavoro in giro, e il vero scopo dell'attributo rel = me è quello di unire l'identità di una persona e non l'identità di una "cosa" (in questo caso una società / marchio).

A briefing on Using ‘Semalt’ for SEO

March 1, 2018